ELICIT-PLUS

ELICIT PLUS– 2014-1-FR01-KA200-002362
Progetto finanziato dall’Unione Europea

logo-elicit-plus300x200

 

Cittadino europeo responsabile, plurilingue e multiculturale
European Literacy and Citizenship Education

Il progetto
Cogliendo la grande occasione offerta dall’UE con il lancio del programma ERASMUS PLUS un gruppo di Università e Associazioni di insegnanti (tra cui ANILS), Dirigenti scolastici, organizzazioni non governative e genitori lavorano alacremente sulla formazione del cittadino europeo responsabile di fronte ai cambiamenti in atto nel mondo e in Europa in particolare.

Il progetto approvato dall’UE si pone vari obiettivi:

  • Migliorare la qualità e l’efficacia dell’educazione e della formazione;
  • Fare formazione lungo tutto l’arco della vita e rendere la mobilità una realtà per tutti;
  • Promuovere l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva;
  • Sviluppare creatività e innovazione, ivi compresa l’imprenditorialità a tutti i livelli di istruzione e di formazione con alternanza di educazione prettamente scolastica e immersione dei giovani nelle realtà lavorative.

Questo che è in sostanza il target di EUROPA 2020 è in realtà quanto anche ELICIT PLUS cercherà di promuovere in tutti gli ambienti educativi dei Paesi dell’UE.
Dagli incontri e dagli studi di questo gruppo di personale prevalentemente della scuola emerge la necessità di creare una rete efficace di moduli e di spazi di formazione per i docenti, i genitori e gli altri attori del mondo della scuola con la finalità di aiutare studenti e adulti a diventare cittadini europei responsabili e in grado di trovare i propri spazi in una comunità ormai globalizzata.

Il percorso
Formazione Docenti e Personale della scuola: queste sono le priorità del nostro grande Programma ELICIT PLUS.
Di fatto ora si sta lavorando alla più ampia e definitiva stesura del Quadro educativo affinché il Consiglio d’Europa lo faccia proprio e lo estenda a tutti i Paesi dell’Unione.
Per il conseguimento di queste finalità sono previste numerose azioni di lavoro dei Paesi membri del Progetto, informazione su larga scala per raccogliere pareri e supporti, successiva ampia disseminazione attraverso, incontri, seminari, conferenze, convegni, stampa, media e altri strumenti di comunicazione capillare.

Sono già stati attuati vari incontri di lavoro seminariale. Il Kick-Off è stato fatto a Dusseldorf nell’ottobre 2014.
Successivamente sono stati fatti due incontri, uno ad Amsterdam nell’aprile 2015 e uno a Parigi nell’autunno 2015.
Il prossimo grande incontro avverrà in Italia, a Cagliari nel febbraio 2016 dove si lavorerà appunto sull’avanzamento del Progetto transnazionale e si prepareranno i corsi di formazione:

  • per docenti (corsi C2). Fra questi un corso organizzato dall’ANILS che si svolgerà a Roma nel febbraio 2017 (scheda in italiano e scheda in inglese);
  • per gli stakeholders della scuola (corsi C3).

Accesso ai cataloghi in inglese e in francese da questa pagina ELICIT-PLUS.

I prodotti
Si stanno creando:

  • una serie di moduli, versatili e di alta qualità per la formazione in servizio dei docenti. La rete dei moduli e degli spazi di formazione deve essere permanente e in continuo divenire al fine di aiutare un numero sempre maggiore di studenti ad acquisire questo tipo di preparazione;
  • materiali appropriati/specifici (schede, griglie, scelta di articoli significativi, giochi…) che saranno raccolti in un toolkit e saranno spendibili dagli insegnanti nella loro azione didattica e formativa per educare al senso dell’appartenenza al mondo senza perdere i legami con la propria cultura di base.

Il percorso è ancora lungo e impegnativo, i partner mirano appunto alla creazione di una rete educativa durevole e in evoluzione costante fino al raggiungimento del target di mobilità consapevole che si vorrebbe ottenere. L’educazione, fatta attraverso lingue e culture, unisce i popoli e abbatte i pregiudizi.